Monday, September 11, 2006

Zuppa di zucchina e pasta






Queste lettere sono tratte dalla relazione epistolare che si tiene regolarmente tra Chiaraneve e la Fata Ingrassata.

Cara Chiaraneve,
fare la nutrizionista in un pollaio è un lavoro molto soddisfacente; sto migliorando il mio pollacchiese parlando con le galline dei loro problemi di cuore e cercando di placare i litigi tra le oche. Fare la baby-sitter ai pulcini , poi, si sta rivelando molto divertente e anche loro si sono affezionati: mi chiamano tutti zia. L'unico problema è che qui mi pagano in natura e io dopo aver mangiato uova sode, in frittata, alla coque, all'occhio di bue e in camicia non ne posso più. Per fortuna che ogni tanto mi mandi tu dei biscottini e delle torte, io per la cucina sono negata lo sai! Quindi mi consigli come usare le uova, per favore? Deve essere un piatto verduroso, c'è l'orto nei pressi del pollaio, e di quel tipo confortevole, che mi scaldi il cuore nelle sere malinconiche in cui guardo la luna in compagni del Pipistrello Tenebrello.

Ps Non dirlo a nessuno, ma tra un po' scappo qualche giorno e ti vengo a trovare!

Tanti baci di dama. Tua Fata Ingrassata


@-----@-----@------ @-----@-----@-----@-----@ @-----@-----@


Cara Fata Ingrassata,
sono contenta per il tuo impiego. Che bello avere tutte quelle uova fresche a disposizione. E poi i pulcini devono essere proprio teneri : sono così morbidi e gialli! Ti mando questa ricetta al volo nel senso che faccio un aeroplanino di carta e l'affido al vento: dovrebbe arrivarti entro sera se continua così, almeno la provi per cena.

La ricetta è per due ma io lo so che tu te la mangi da sola, ghiotta come sei.
Allora ti occorrono questi ingredienti (tutti, mi raccomando!):

zucchine 2
uovo 1
parmigiano gratuggiato 2 cucchiai
erbe aromatiche tritate un cucchiaio
brodo vegetale 3/4 di litro
pasta da minetra 50 g
cannella in polvere la punta di un cuccchiaino
olio extravergine di oliva un cucchiaio

Taglia le zucchine a fette e falle rosolare nell'olio insaporendo con la cannella; non distrarti in un romanzo o contando le stelle, rischi che si brucino e poi é questione di pochi minuti. La cannella darà un sapore particolare al piatto che sono sicura ti piacerà. Quando sono colorite aggiungi il brodo bollente, e lascia cuocere lentamente finchè le zucchine sono tenere. Quando mancano cinque minuti alla fine della cottura butta la pasta e e dai una mescolata. Intanto sbatti l'uovo con il parmigiano e le erbe tritate. Quando le zucchine sono tenere e la pasta pronta regola di sale e aggiungi il composto di uova. Mangiala subito, senza scottarti la lingua però. ;-)

Io e gli utensilini ti aspettiamo.
Tanti biscotti anche a te. Tua Chiaraneve.




8 comments:

Francesca said...

le tue fiabe mi piacciono sempre , con quel non so chè di moderna aria antica. Buonissima questa minestra che già mi fa piacere mangiare la sera, e buonissimo il crumble di fichi, anche io mi sono appassionata a questo facilissimo egustoso dolce di frutta. A breve ne ho uno da fare anch'io versione light. Baci

Lonely Mary said...

wow, non vedo l'ora di mettermi ai fornelli!
complimenti!
e buon appetito :)

Gourmet said...

Ma che belli questi ovettini... :-)
E la zuppa...mmmmm le adoro!
bacioni

Kjaretta said...

Francesca: aspetto la tua versione light intanto. Ieri ho bissato e l'ho fatto con le prugne. Sempre rigorosamente affogato nella panna ;-)
Un baciotto.

Lonely Mary: Bevenuta nel mio blog; grazie, vedrai che e` davvero semplicissima!

Sandra: Grazie, quanti apprezzamenti :-)

LaCuocaRossa said...

carina la storiella...ma quella cosa li sotto con la crista e la frutta è ancora meglio!!!
la provo questo fine settimana!!!

alice e il vino said...

ciao kja...le tue fiabe sono così belle che se i miei gnomi fossero ancora gnomi gliele leggerei prima di andare a nanna...

baci°baci

sergiott said...

Trovo la foto assolutamente splendida.
Le zucchine, per quest'anno, non ne posso piu'.

A presto

Kjaretta said...

La cuoca rossa: attenta, quando si inizia poi danno dipendenza i crumble ;-)

Alice e il vino: grazie, sei dolcissima a dirmi questa cosa... Ogni tanto il mio lato fiabesco prende il sopravvento e mi trasformo in Chiaraneve.

Sergiott: grazie; io invece non resisto mai al richiamo della zucchina. Settimana scorsa le ho fatte pure in versione dolce